sabato 12 settembre 2015

IL DIAMANTE DALLE NUMEROSE FACCE

L'insieme dei punti di vista
un diamante favoloso
 
Chi ha delle idee può scrivermi


Ho un sogno ...

Chi è disposto a condividere con me questa idea
e a realizzarla in un happening?


HO UN SOGNO
mettere insieme un gruppo di persone comuni disposte a realizzare un happening sul tema del mescolamento delle culture dovuto a INTERNET, e reso attualissimo dall'immigrazione in massa che realizza ORA una RIVOLUZIONE, un CAMBIAMENTO EPOCALE, verso una RINASCITA DELL'ESSERE UMANO PIU' VICINO ALLA VERITA'.

giovedì 3 settembre 2015

lunedì 31 agosto 2015

FRANCESCO COME GANDHI



Perché PAPA FRANCESCO potrebbe essere ascoltato?
È una voce che inquieta e orienta la storia
È IL GANDHI CRISTIANO – ERA ORA!

LA REPUBBLICA

Il Papa, i migranti, e l'aiuto degli angeli custodi

di EUGENIO SCALFARI
Nelle prossime settimane papa Francesco andrà a Cuba, poi a Filadelfia e infine a Washington dove incontrerà Obama e parlerà al Congresso degli Stati Uniti e a New York dove parlerà all'Assemblea dell'Onu e alle grandi potenze del Consiglio di sicurezza.

Sappiamo già quale sarà - al Congresso Usa e all'Assemblea Onu -
il tema fondamentale di Francesco: quello dei migranti.

Venerdì scorso ho avuto un lungo colloquio telefonico con papa Francesco, che ha toccato vari temi, ma soprattutto quello delle migrazioni. Non starò a raccontare ciò che ci siamo detti su altri argomenti ma su questo sì, penso e desidero farlo perché è dominante nella coscienza del Papa e perché comunque sarà tra pochi giorni direttamente affrontato in due sedi della massima importanza.
Ma il suo appello al Congresso americano e a tutte le potenze che rappresentano il cardine dell'Onu e quindi del mondo intero, verterà necessariamente su un altro aspetto fondamentale delle migrazioni:
una conquista di libertà dei migranti che avviene, per cominciare, nei luoghi stessi dove ancora risiedono e dai quali vorrebbero fuggire.
È lì, proprio in quei luoghi, che il diritto di libertà va riconosciuto, oppure nelle loro adiacenze, creando se necessario libere comunità da installare in aggregati che esse stesse avranno costruito e amministreranno con l'aiuto di centinaia o migliaia di volontari che le assisteranno con una serie di servizi e con un'educazione allo stesso tempo civica e professionale.
Questo è il progetto che papa Francesco sta coltivando e che ovviamente ha bisogno del sostegno delle grandi potenze indipendentemente dalla loro civiltà, storia, religione.
I volontari da mobilitare non saranno ovviamente tutti cristiani. Saranno però soprattutto i giovani ai quali fare appello.
I giovani d'oggi hanno una gran voglia di fare che a volte si identifica addirittura alla violenza e al terrorismo. Ma non è il male la radice più naturale. Francesco crede e spera che la radice più diffusa sia quella del fare e dell'aiutare il bene degli altri.

Riuscirà ad ottenere la sponsorizzazione dei Grandi del mondo?
Ascoltando il suo linguaggio direi che chieda il soccorso di migliaia e migliaia di angeli custodi, in tutte le parti del mondo, ispirati dal Dio che è uno soltanto, quali che siano le forme, le liturgie e le scritture con le quali è venerato.

martedì 18 agosto 2015

Duchamp e il Ready Made

Ready made, riusare un oggetto dandogli una nuova funzione

Ready made, riusare un oggetto dandogli una nuova funzione






Arte concettuale

L’opera d’arte è formulata come progetto; la sua dimensione concettuale, ideale, astratta deve prevalere su quella estetica, percettiva e tangibile. I teorici dell’arte concettuale pongono il cardine della loro poetica sul pensiero e la progettazione. L’oggetto d’arte quindi diventa importante in quanto manifestazione e rappresentazione del pensiero, e resta quindi del tutto slegato dall’esecuzione. Si viene a delineare così un nuovo tipo di estetica, che si scontra direttamente con il modo di fare arte inteso in senso tradizionale: un’estetica concreta e in aperta opposizione con la produzione artistica tradizionale. Uno dei principi fondamentali dell’arte concettuale è inoltre lo schierarsi contro le regole del mercato, del capitalismo dell’arte. Esso, infatti, rappresenta il mondo del consumo che muta le opere da arte in merce da vendere. L'arte, invece, secondo gli artisti concettuali, deve essere intesa come rappresentazione delle idee dell’uomo.

http://www.edueda.net/index.php?title=Arte_concettuale